Nuove norme dell'UE riducono le lungaggini burocratiche per i cittadini che vivono o lavorano in un altro Stato membro

Dal 16 Febbraio 2019 hanno cominciato ad essere applicate in tutti gli Stati membri nuove norme dell'UE che riducono costi e formalità burocratiche per i cittadini che vivono al di fuori del loro paese d'origine.

Tali norme derivano dal Regolamento (UE) 2016/1191 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 6 luglio 2016, che promuove la libera circolazione dei cittadini semplificando i requisiti per la presentazione di alcuni documenti pubblici nell'Unione europea.

Reddito di Cittadinanza, domande online dal 6 marzo 2019

Il Reddito di cittadinanza è una misura di politica attiva del lavoro e di contrasto alla povertà, alla disuguaglianza e all'esclusione sociale. Si tratta di un sostegno economico ad integrazione dei redditi familiari. Lo strumento è associato ad un percorso di reinserimento lavorativo e sociale, di cui i beneficiari sono protagonisti sottoscrivendo un Patto per il lavoro o un Patto per l'inclusione sociale

#Stavoltavoto: termine per le registrazioni consolari per i residenti all'estero

I cittadini italiani residenti all'estero che intendano votare nel paese di residenza alle prossime elezioni europee  sono invitati a contattare il consolato entro il termine del 7 marzo 2019 per potersi registrare nelle apposite liste.

Per maggiori informazioni consultare il sito web del Parlamento europeo.

Consultazione pubblica riguardante le proposte miranti a risolvere il problema delle frodi in materia di IVA nel commercio elettronico rafforzando la cooperazione tra autorità fiscali e prestatori di servizi di pagamento

Il 12 dicembre 2018 l'UE ha adottato un Pacchetto legislativo sulla trasmissione e sullo scambio obbligatori di informazioni sui pagamenti pertinenti ai fini dell'IVA che integra e prepara il terreno per l'armoniosa applicazione delle nuove misure introdotte con la Direttiva sull'IVA nel commercio elettronico nel contesto della Commissione per il mercato unico digitale.

Consultazione pubblica sulla direttiva riguardante la separazione contabile da adottare ai sensi dell’art. 15, comma 2, del decreto legislativo 19 agosto 2016, n. 175

La Direzione VIII del Dipartimento del Tesoro sta curando la predisposizione di una direttiva sulla separazione contabile, ai sensi dell’art. 15, comma 2, del citato Testo unico.Pertanto, al fine di acquisire valutazioni, osservazioni e suggerimenti, si sottopone a consultazione pubblica lo schema di direttiva. Attraverso la pubblica consultazione, i soggetti interessati sono invitati a comunicare alla Struttura gli eventuali sistemi di contabilità separata già adottati, in virtù di altre disposizioni normative ed ogni ulteriore osservazione sul testo della direttiva.

Consultazione pubblica riguardante le proposte necessarie per l’implementazione della Direttiva (UE) 2017/2455, c.d. Direttiva sull’IVA nel commercio elettronico

La Direttiva sull'IVA nel commercio elettronico estende il campo di applicazione del Mini Sportello Unico a tutti i servizi nonché alle vendite a distanza intracomunitarie di beni e alle vendite a distanza di beni importati da territori o paesi terzi. Con la presente consultazione pubblica si vuole offrire la possibilità ad una platea più vasta possibile di fornire le ritenute osservazioni e commenti sulla proposta.