Immatricolazione veicoli, rilascio della targa e Carta di Circolazione

Gli autoveicoli, i motoveicoli e i rimorchi per circolare in Italia devono essere muniti di una Carta di Circolazione (che riporta tutti i dati del mezzo e del proprietario) ed immatricolati presso la Motorizzazione Civile con contestuale attribuzione di una targa.

 

Per procedere all’immatricolazione è necessario presentare domanda su apposito modulo presso uno STA (Sportello Telematico dell’Automobilista) compilato e sottoscritto secondo le avvertenze ivi contenute.

Il modulo è reperibile presso gli uffici della Motorizzazione Civile ed è disponibile online.

In seguito il veicolo viene iscritto al P.R.A. (Pubblico Registro Automobilistico). Di solito l’intera procedura viene gestita dal concessionario presso il quale si acquista il veicolo tramite una agenzia di pratiche auto.

Il costo per l’immatricolazione viene stabilito per legge e non è fisso. Il suo ammontare dipenderà dalla provincia di residenza e dalla tipologia del veicolo che viene acquistato.

Per approfondimenti consultare le schede di dettaglio:

Costi di iscrizione di un nuovo veicolo al P.R.A. (Pubblico Registro Automobilistico)

Mancata iscrizione di un veicolo al P.R.A. (Pubblico Registro Automobilistico)

Reiscrizione di un veicolo di interesse storico/collezionistico al P.R.A. (Pubblico Registro Automobilistico)

Acquisto  e immatricolazione di un mezzo agricolo

Deterioramento delle targhe del veicolo

Costi di re-immatricolazione in caso di deterioramento delle targhe del veicolo

Immatricolazione di un veicolo da parte di un cittadino straniero

Come e quando utilizzare l’autocertificazione per i veicoli

Richiesta dell’Estratto Cronologico di un veicolo

Verifica dell’ Estratto Cronologico di un veicolo

Richiesta del duplicato del Certificato di Proprietà (CdP) a causa di deterioramento

Consultare il Certificato di Proprietà Digitale (CdPD)

Documentazione obbligatoria del veicolo