30 nuovi satelliti con i nomi dei bambini europei

La Commissione europea avvia un concorso di disegno destinato a stimolare l'interesse dei bambini per lo spazio, offrendo la possibilità ai ragazzi in età compresa dai 9 agli 11 anni di dare il proprio nome a un satellite.
Gli astri artificiali del programma Galileo - il sistema satellitare di navigazione civile sviluppato in Europa come alternativa al Global Positioning System (GPS) del dipartimento della difesa degli Stati Uniti – potrebbero chiamarsi Alessandro o Davide, Adam o Jennifer, Monique o Bistra.

L'intera costellazione, che dovrebbe essere composta di 30 satelliti, porterà i nomi dei bambini che avranno fatto il miglior disegno a “tema spaziale” in ciascuno Stato membro: i primi due saranno lanciati a settembre 2011 ed avranno i nomi dei vincitori per il Belgio e per la Bulgaria, paesi in cui il concorso si apre il 10 aprile, successivamente lo stesso concorso si terrà negli altri venticinque Stati membri per battezzare i satelliti che verranno lanciati a partire dal 2012.

Per informazioni:
Commissione UE