In arrivo nuovi aiuti per le imprese del settore turistico in Veneto

Sono stati modificati i criteri di accesso al “fondo di rotazione” per il turismo, operativo nella Regione Veneto, e aumentata fino al doppio la possibilità di investimento delle imprese.

La Regione Veneto che, tramite il fondo regionale di rotazione, concede alle piccole e medie imprese turistiche agevolazioni sui finanziamenti per effettuare interventi di miglioramento dell’offerta turistica ha, infatti, inteso aumentare la copertura finanziaria dei contributi nel settore; il budget a disposizione verrà utilizzato per finanziamenti alle imprese a condizioni più favorevoli del sistema bancario ordinario, si potrà coprire il 100 per cento della spesa ammissibile e fino ad un tetto massimo di 4 milioni per ciascun investimento, rispetto ai 2 milioni previsti dalle disposizioni precedenti.
 
Il nuovo quadro di riferimento diventerà operativo dopo l’esame da parte della Commissione consiliare e la definitiva approvazione da parte della Giunta stessa, per tutte le domande già presentate.
Le strutture interessate alle agevolazioni sono le più varie: dagli alberghi agli affittacamere, dalle attività ricettive in esercizi di ristorazione ai bed & breakfast, dagli ostelli per la gioventù, ai campeggi o stabilimenti balneari, ma anche impianti di risalita, parchi divertimento e altre strutture che svolgono attività correlate al settore turismo e rette a regime di piccola e media impresa.
 
Gli investimenti possono riguardare non solo la realizzazione di servizi aggiuntivi ma anche il rinnovo qualitativo degli esercizi, ad esempio il rifacimento di tutte le camere.
 
Le domande vanno presentate a Veneto Sviluppo S.p.A., la finanziaria regionale della Regione Veneto, utilizzando la modulistica disponibile sul sito www.venetosviluppo.it.
I termini per la presentazione delle domande decorrono dal 22 maggio 2009 fino al 30 giugno 2014.
 
Per informazioni: 
Regione Veneto