Codice della P.A.: consultazione pubblica on line

C’è tempo ancora fino al 10 luglio 2011 per partecipare alla consultazione pubblica voluta dal  Ministero per la pubblica amministrazione e l'innovazione sul testo di Codice della pubblica amministrazione predisposto per semplificare, coordinare e stabilizzare l'insieme delle norme che regolano il funzionamento della P. A.

Il testo elaborato costituisce un esercizio preparatorio rispetto ad una delega al Governo (che deve ancora ricevere la definitiva approvazione del Parlamento) a provvedere alla raccolta in codici o testi unici delle disposizioni vigenti nelle materie di cui:
a.   alla legge 7 agosto 1990, n. 241, che ha valore di legge di principi generali per le amministrazioni pubbliche;
b.   al testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445;
c.    al decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165;
d.   al codice dell’amministrazione digitale, di cui al decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82;
e.   al decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150 (c.d Riforma Brunetta);
 
Alla consultazione, aperta a quanti intendano offrire un contributo tecnico finalizzato alla revisione dello schema di Codice o alla valutazione dei suoi impatti sull’operato delle amministrazioni o sul rapporto tra amministrazioni e soggetti privati, è possibile parteciparvi compilando un questionario online.
Il gruppo di lavoro che ha redatto lo schema di Codice esaminerà le osservazioni pervenute per arricchire e perfezionare il testo attuale.
 
 
Per informazioni:  
Ministero pubblica amministrazione e innovazione