Elettricità: in calo del 60% la durata interruzioni, indennizzi per 19,5 milioni

La qualità del servizio elettrico in Italia ha raggiunto il miglior livello degli ultimi 10 anni: è quanto emerge dal bilancio della regolazione sulla continuità del servizio stilato dall'Autorità per l'energia elettrica e il gas, che prevede premi e penalità per i gestori delle reti di distribuzione e rimborsi ai clienti per i disservizi.

Infatti, la durata media delle interruzioni per responsabilità diretta dei distributori è scesa di oltre il 60% e corrisponde a 44 minuti l’anno per cliente. Inoltre, grazie al sistema di meccanismi incentivanti introdotto 10 anni fa, solo nell'ultimo anno e mezzo 160mila clienti serviti in bassa tensione hanno ricevuto 19,5 milioni di indennizzi per l’interruzione del servizio.

Nelle Regioni del Sud le interruzioni del servizio presentano ancora un sensibile divario rispetto al Centro Nord, anche se in alcune si registra un deciso miglioramento.

Per verificare la corretta rilevazione e registrazione dei dati sulle interruzioni da parte delle società, l'Autorità ha previsto una campagna di controlli in collaborazione con la Guardia di Finanza, al termine della quale verranno assegnate alle aziende di distribuzione i premi e le penalità per la continuità del servizio nel 2010.

Per informazioni:
Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas