Esteri: un nuovo visto per agevolare l’ingresso in Italia di start up innovative

Il Ministero degli Affari Esteri ha creato un nuovo tipo di visto con lo scopo di attrarre e trattenere imprenditori stranieri che vogliono creare una start up in Italia.
In questo caso, la procedura per il rilascio del visto è molto più rapida e snella di quella usuale. La valutazione delle iniziative start up sarà effettuata da un Comitato tecnico istituito presso il Ministero dell’Industria e lo Sviluppo Economico.
 

Per ottenere questo tipo di visto, gli imprenditori stranieri dovranno dimostrare di disporre di risorse finanziarie non inferiori a 50.000 euro, ottenuti attraverso finanziamenti concessi da fondi di venture capital o altri investitori, oppure tramite i portali di crowdsourcing, oppure rilasciati da enti governativi o non-governativi italiani o stranieri.
 

Sono previste ulteriori facilitazioni per il cittadino straniero che ha ricevuto la disponibilità di un incubatore certificato ad accoglierlo per la costituzione di una startup innovativa.
Questa nuova procedura rientra nell’ambito della misura 44 del piano “Destinazione Italia”, e della legge 17 dicembre 2012, n.221.

 

Per informazioni
Ministero degli  Affari Esteri