Europa: dal 1° gennaio in vigore due nuove norme in materia fiscale

Dal 1° gennaio 2013 saranno operative due nuove norme comunitarie volte rispettivamente a contrastare l'evasione fiscale e a ridurre gli oneri per gli imprenditori sul fronte IVA.

La direttiva sulla cooperazione amministrativa nel settore fiscale pone le base per un maggior scambio di informazioni tra le maggiori autorità fiscali in ambito europeo: l'aspetto può rilevante è sicuramente la fine del segreto bancario tra istituti bancari dei vari Stati.

Con la seconda direttiva, entrerà in vigore la nuova normativa sull'IVA che equipara le fatture elettroniche alle fatture cartacee, dando libera facoltà alle aziende di scegliere la soluzione di fatturazione più congeniale. Le fatture potranno, infine, essere archiviate elettronicamente. Tutto il processo di semplificazione porterà ad un risparmio fino a 18 miliardi di euro di costi di gestione.

Altra importante novità introdotta dalla direttiva  è un opzione concessa alle piccole imprese (con un fatturato inferiore a 2 milioni di euro l'anno). Queste imprese potranno versare il corrispettivo IVA solo al momento della ricezione del pagamento, piuttosto che al momento della fatturazione, con evidente risparmio di liquidità.

Le due normative rientrano nell'ambito della strategia dell'Agenda digitale d'Europa.

Per informazioni:
Rappresentanza in Italia della Commissione Europea

Area tematica: