Inps: il 1° trimestre dei contributi lavoro domestico va versato entro il 10 aprile

Mercoledì 10 aprile 2013 è l’ultimo giorno utile per pagare i contributi dovuti per il personale domestico, relativi al periodo gennaio-marzo 2013.

Le nuove fasce di retribuzione, su cui calcolare i contributi dovuti per l’anno 2013, sono state determinate sulla base della variazione dell’indice dei prezzi al consumo, calcolata dall’Istat nella misura del 3%. Inoltre, sulla contribuzione dovuta per i rapporti di lavoro domestico, a partire dal 1° gennaio 2013, hanno effetto alcune novità introdotte dalla legge di riforma del mercato del lavoro, che ha sostituito l’assicurazione contro la disoccupazione involontaria (DS) con l’assicurazione sociale per l’impiego (ASpI) e ha previsto che, ai rapporti di lavoro a tempo determinato (compresi quelli di lavoro domestico), venga applicato un contributo addizionale a carico del datore di lavoro, pari all’1,40% della retribuzione imponibile ai fini previdenziali.

Ciò ha pertanto determinato due diverse tabelle contributive, consultabili sul sito dell’Inps.

Il pagamento può essere effettuato in uno dei seguenti modi:
1) online sul sito dell'Inps, attraverso il “Portale dei Pagamenti”, utilizzando la carta di credito;
2) utilizzando il bollettino MAV inviato dall’Inps o scaricabile dal sito dell’Inps, con cui si può pagare in banca o alla posta;
3) chiamando il Contact Center (numero gratuito 803.164 per le chiamate da fisso e 06.164164 da cellulare secondo la tariffazione stabilita dal proprio gestore) e utilizzando la carta di credito;
4) rivolgendosi ai soggetti aderenti al circuito “Reti Amiche”, presso cui è possibile pagare senza necessità di supporto cartaceo: uffici postali, tabaccherie che espongono il logo “Servizi Inps”, sportelli bancari di Unicredit Spa (anche tramite il sito del gruppo Unicredit Spa per i clienti titolari del servizio Banca online).

Per informazioni:
Inps

Area tematica: