Istituita l’Autorità per l’acqua: sostituirà l’attuale commissione di vigilanza

Un organismo autonomo con funzioni di regolazione, anche tariffaria, sul settore idrico: è la nuova Autorità per l’acqua istituita dal cosiddetto “decreto sviluppo” emanato dal Consiglio dei Ministri del 05 maggio 2011.

Si tratterà di una autorità di vigilanza che sarà nominata dal Parlamento con maggioranza qualificata dei 2/3 e che andrà a sostituire, ampliandone compiti e funzioni, la Commissione “Conviri”,Commissione Nazionale di Vigilanza sulle Risorse Idriche che opera presso il  Ministero dell’Ambiente.
 
Per informazioni:
Ministero dell’Ambiente