Lavoro: dal 12 marzo dimissioni on line

Dal 12 marzo le dimissioni volontarie e le risoluzione consensuale del rapporto di lavoro possono avvenire on line. Rapidità, semplicità e sicurezza:  queste le caratteristiche della procedura prevista dal  Decreto Legislativo n.151/2015 che ha introdotto una nuova procedura semplice e tracciabile nei casi di recesso del lavoratore dal rapporto di lavoro (dimissioni e risoluzioni consensuali) con l'obiettivo di contrastare il fenomeno delle "dimissioni in bianco", che penalizza in particolare alcune categorie di lavoratrici e lavoratori.

Basta procurarsi il PIN INPS. Il lavoratore potrà scegliere tra due opzioni:

- inviare il nuovo modulo autonomamente, tramite il sito del Ministero del Lavoro.
In questo caso è necessario munirsi del Pin INPS Dispositivo, accedendo al portale dell'Istituto o recandosi in una delle sue Sedi. Si potrà così accedere al form online che permetterà di recuperare le informazioni relative al rapporto di lavoro da cui si intende recedere dal sistema delle Comunicazioni Obbligatorie. Per i rapporti instaurati precedentemente al 2008, invece, il lavoratore dovrà indicare la data di inizio del rapporto di lavoro, la tipologia contrattuale e i dati del datore, in particolare l'indirizzo email o PEC.
Nell'ultima fase dovranno essere inseriti i dati relativi alle dimissioni o alla risoluzione consensuale o alla loro revoca.
 

- rivolgersi ad un soggetto abilitato (patronato, organizzazione sindacale, ente bilaterale, commissioni di certificazione) che curerà la compilazione dei dati e il loro successivo invio al Ministero del Lavoro.

Per maggiori informazioni
www.lavoro.gov.it