Regione Abruzzo e imprese: incentivi per assumere soggetti svantaggiati over 30

La Regione Abruzzo ha attivato dei bonus per i datori di lavoro che assumono soggetti svantaggiati over 30. L'importo riconosciuto non potrà superare il 50% del costo salariale lordo.

Per soggetto svantaggiato si intende:

•chi non ha un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi;
•chi non possiede un diploma di scuola media superiore o professionale (livello ISCED 3) o non ha completato la formazione a tempo pieno da non più di due anni e non ha ancora ottenuto il primo impiego regolarmente retribuito;
•chi ha superato i 50 anni di età;
•l’adulto che vive solo con una o più persone a carico;
•il lavoratore occupato in professioni o settori caratterizzati da un tasso di disparità uomo donna che supera almeno del 25 % la disparità media uomo-donna in tutti i settori economici dello Stato membro interessato;
•un membro appartenente a una minoranza etnica di uno Stato membro che ha la necessità di migliorare la propria formazione linguistica e professionale o la propria esperienza lavorativa per aumentare le prospettive di accesso ad un'occupazione stabile.
Possono presentare istanza di ammissione ai bonus  i datori di lavoro che hanno sede legale e/o operativa nella Regione Abruzzo relativamente alle assunzioni il cui luogo di lavoro sia sempre all’interno dei confini regionali.

Le domande devono essere inviate tramite raccomandata A/R a partire dall’1 aprile fino al 15 aprile 2015, alla Regione Abruzzo – Dipartimento Politiche del lavoro, Istruzione, Ricerca e Università, Servizio Politiche per il lavoro e servizi per l’occupazione .
È possibile anche l’invio tramite PEC.

 

Per maggiori informazioni
Regione Abruzzo