Ricetta elettronica: cosa cambia per i cittadini

Facilità di accesso alle terapie, il migliore monitoraggio e controllo delle stesse, la maggiore capacità di prevenzione degli errori clinici, i minori costi sociali, nonchè per i cittadini la possibilità di comprare farmaci anche al di fuori della regione di residenza. Sono alcuni dei vantaggi della ricetta elettronica che dall'1 marzo sostituisce la ricetta cartacea con le righe rosse. L’adozione di formati digitali rende così possibile l'interscambio di informazioni tra medico, scheda paziente e farmacie ed automatizza i processi di gestione delle ricette mediche. In una prima fase, tuttavia i cittadini riceveranno dal dottore un promemoria da consegnare alla farmacia, che permetterà di recuperare la nostra prescrizione anche in caso di malfunzionamenti del sistema o assenza di linea Internet.