Semplifica Italia: riduzione oneri amministrativi per le imprese

Dal 1° gennaio 2013 la Banca dati degli appalti pubblici, istituita presso l’Autorità per la vigilanza sui Contratti Pubblici, consentirà alle amministrazioni di acquisire da un fascicolo elettronico la documentazione d’impresa senza richiederla alle imprese.

A stabilirlo è  il decreto “Semplifica Italia” (D.L. n. 5/2012- convertito in legge, con modificazioni, dall’articolo 1, comma 1, L. 4 aprile 2012, n.35). Gli interventi introdotti dal legislatore consentono una significativa riduzione degli oneri amministrativi a carico delle imprese.

Fra le altre principali  misure di semplificazione:

- modifica al Testo unico delle leggi di Pubblica Sicurezza (TULPS), allo scopo di alleggerire gli adempimenti: le autorizzazioni di polizia - ad eccezione del porto d’armi - non saranno più annuali, ma di durata triennale; inoltre, non sarà più necessario avvisare l’autorità di polizia in caso di organizzazione di manifestazioni sportive con carattere educativo;

- DURC e antimafia: impresa e cittadini non sono più tenuti a presentare alle amministrazioni certificazioni relative al Documento di regolarità contributiva (DURC) e alla documentazione antimafia. Infatti, Pubbliche Amministrazioni e gestori di servizi pubblici dovranno acquisire sempre d’ufficio tale documentazione.

Sul sito del Ministero per la Pubblica Amministrazione e la Semplificazione, nella sezione dedicata "Sempifica Italia",  è possibile consultare l’elenco di tutti gli interventi per le imprese.

La "Semplificazione per le imprese" è al centro di uno degli spot della campagna "Semplifica Italia", realizzata dal Ministero della Pubblica Amministrazione e la Semplificazione e in onda in questi giorni sulle reti televisive RAI.

Per informazioni:
Ministero per la Pubblica Amministrazione e la Semplificazione

Guarda lo spot Semplificazione per le Imprese

 

Area tematica: