Tutela dei minori: introdotti in Italia due nuovi tipi di reato

A partire dal 23 ottobre 2012 sarà in vigore la legge di ratifica della Convenzione di Lanzarote per la protezione dei minori contro lo sfruttamento e l'abuso sessuale, siglata il 12 luglio 2007 dal Comitato dei ministri del Consiglio d'Europa.
 

In virtù della ratifica, l’Italia introdurrà nel suo ordinamento due nuove fattispecie di reato: l'istigazione a pratiche di pedofilia e di pedopornografia e l'adescamento di minorenni (detto anche “grooming”).
 

E’ prevista la reclusione da un anno e sei mesi a 5 anni per chiunque istighi il bambino o il ragazzo a commettere, anche attraverso internet, reati come la prostituzione minorile  e chiunque conservi materiale pedopornografico, corrompa i minori o eserciti violenza sui bambini.
 

Per il reato di adescamento di minorenni, volto a carpire la fiducia di bambini o ragazzi con internet o con qualsiasi altro mezzo di comunicazione, è prevista la reclusione da uno a 3 anni.
Il provvedimento (legge 1° ottobre 2012, n.172) è stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale - Serie generale n.235 dell'8 ottobre 2012.

Per informazioni:
Ministero dell’Interno

Area tematica: 
Tag: