Voli cancellati e ritardi: le istruzioni dell’Enac

Avvicinarsi sempre più ai passeggeri e contribuire a migliorare sia i livelli di qualità del sistema che quelli di conoscenza e informazione sul mondo dell'aviazione civile.

E’ questo l’obiettivo dell’Ente nazionale per l’aviazione civile, che  in occasione della nube formatasi a seguito dell'eruzione del vulcano islandese Grimsvotn ha pubblicato sul proprio sito istituzionale una serie di consigli utili ai viaggiatori coinvolti nei disagi provocati dalla nube di cenere vulcanica.

L’evoluzione dell’eruzione e il cambiamento della condizioni meteo sono sicuramente incerte ed è difficile prevedere quali voli potrebbero essere cancellati o subire ritardi significativi, tuttavia sono invece, certi i diritti dei passeggeri che potrebbero trovarsi coinvolti in ritardi e cancellazioni.

Ad esempio, se il volo subisce ritardo in un aeroporto dell'Unione Europea, la compagnia aerea è tenuta a fornire assistenza che includa pasti e bevande in relazione alla durata dell'attesa e, in caso sia necessario il pernottamento, un'adeguata sistemazione in albergo.
 
Per informazioni 
Enac