Accredito dei contributi figurativi

Domanda: 

Quali eventi danno luogo all’accredito dei contributi figurativi?

Risposta: 

L’accredito viene effettuato d'ufficio in tutti i casi in cui l'Inps può disporre degli elementi di calcolo senza apposita comunicazione del lavoratore.
Negli altri casi, come ad esempio per gli eventi collocati al di fuori di un periodo lavorativo (es.: servizio militare), il lavoratore deve presentare domanda per l'accredito.

I principali casi in cui la contribuzione figurativa è riconosciuta d'ufficio sono quelli in cui il lavoratore è:

  • in cassa integrazione guadagni straordinaria;
  • assunto con contratto di solidarietà;
  • impegnato in lavori socialmente utili, nei casi e con le modalità previste dalle specifiche disposizioni legislative e amministrative in materia.

oppure ha beneficiato:

  • di indennità di mobilità;
  • di indennità di disoccupazione;
  • di assistenza antitubercolare a carico dell’Inps.

Invece, i principali eventi che possono essere accreditati su domanda dell'interessato sono: 

  • servizio militare;
  • malattia e infortunio;
  • assenza dal lavoro per donazione sangue;
  • congedo per maternità durante il rapporto di lavoro;
  • maternità al di fuori del rapporto di lavoro corrispondente al congedo per maternità;
  • congedo parentale durante il rapporto di lavoro;
  • riposi giornalieri;
  • assenze dal lavoro per malattia del bambino;
  • congedo per gravi motivi familiari;
  • permesso retribuito ai sensi della Legge 104/92 (handicap grave);
  • congedo straordinario ai sensi della Legge 388/2000 (handicap grave);
  • periodi di aspettativa per lo svolgimento di funzioni pubbliche elettive o per l’assunzione di cariche sindacali.
Aggiornata il: 
10/05/2017 - 15:00