Accredito dei contributi figurativi per aspettativa sindacale

Domanda: 

Come si accreditano i contributi figurativi per aspettativa sindacale?

Risposta: 

I contributi figurativi possono essere riconosciuti ai lavoratori pubblici e privati che sospendono il lavoro da aspettativa non retribuita per lo svolgimento di cariche sindacali.

La domanda deve essere presentata alla sede Inps territorialmente competente secondo il luogo di residenza dell’interessato.
Alla domanda deve essere allegata la seguente documentazione:

  • provvedimento di collocamento di aspettativa da cui si evincano le cause dell’aspettativa, la data iniziale, la durata e il termine dell’aspettativa, la categoria e la qualifica del lavoratore al momento del collocamento in aspettativa, eventuali variazioni successive, il rispetto dei periodi di prova fissati dai contratti collettivi e comunque non inferiori ai sei mesi;
  • prospetti delle retribuzioni spettanti al momento del collocamento in aspettativa e adeguati secondo la dinamica salariale e di carriera della qualifica e categoria. È onere dell’interessato produrre i prospetti retributivi redatti dal datore di lavoro. Le sedi territoriali, ricevuti i i prospetti, provvedono a trasmetterli alle competenti Direzioni Territoriali del Lavoro (DTL) per la convalida. Nel caso in cui non sia possibile ottenere la convalida dalle DTL, le sedi territoriali confrontano la retribuzione prodotta con la contrattazione collettiva applicabile in proprio possesso o che sia stata spontaneamente prodotta dall’interessato o comunque che sia acquisita mediante richiesta delle sedi medesime alle DTL;
  • dichiarazione dell’organizzazione sindacale circa le funzioni sindacali svolte dall’interessato, la durata delle stesse, la loro corrispondenza alle norme dello statuto del sindacato.
Aggiornata il: 
18/05/2017 - 13:18