Accredito dei contributi figurativi per maternità al di fuori del rapporto di lavoro

Domanda: 

Come si accreditano i contributi figurativi per maternità al di fuori del rapporto di lavoro?

Risposta: 

Possono richiedere l’accredito dei contributi figurativi per congedo di maternità (astensione obbligatoria) i lavoratori che sono iscritti:

  • al Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti (FPLD);
  • nell’Assicurazione Generale Obbligatoria (AGO).

L’accredito è subordinato al possesso di cinque anni di contribuzione effettiva al momento della domanda.

Il congedo di maternità può avere una durata massima di cinque mesi ed è possibile  fruirne:

  • durante i due mesi precedenti la data presunta del parto;
  • per il periodo intercorrente tra la data presunta e la data effettiva del parto (nel caso in cui il parto avvenga oltre tale data);
  • durante i tre mesi successivi al parto.

Nel caso di flessibilità del congedo si può fruire del congedo di maternità un mese precedente il parto e quattro successivi.

Se il neonato viene ricoverato in una struttura pubblica o privata, la madre ha diritto di chiedere la sospensione del congedo di maternità fino alla data di dimissioni del bambino. Questo diritto può essere esercitato una sola volta per ogni figlio ed è necessario produrre l’attestazione dichiarante la compatibilità dello stato di salute della donna con la ripresa dell’attività lavorativa.

Si evidenzia che la durata complessiva del congedo di maternità può superare i cinque mesi solo in caso di parto fortemente prematuro (prima dei due mesi antecedenti la data presunta del parto).

Per presentare la domanda deve essere compilato l'apposito modulo disponibile online.

La domanda deve essere presentata dall'interessato o dai suoi superstiti alla sede Inps territorialmente competente.
Alla domanda va allegata la dichiarazione sostitutiva di certificazione (autocertificazione) della data di nascita del bambino e dei dati anagrafici della madre.

I dipendenti pubblici iscritti alle Gestioni pensionistiche dei dipendenti pubblici possono richiedere l’accredito presentando il modulo di domanda alla Gestione pensionistica pubblica alla quale sono iscritti.

In alternativa, i dipendenti pubblici possono presentare la domanda:

  • online all'Inps attraverso il servizio dedicato.
    Per l'accesso ai servizi online è necessario il possesso di un codice PIN rilasciato dall'Inps oppure di una identità SPID o di una Carta Nazionale dei Servizi (CNS).
  • tramite uno dei seguenti canali:
    • Contact Center - attraverso il numero 803164 gratuito da rete fissa o il numero 06164164 da rete mobile a pagamento secondo la tariffa del proprio gestore telefonico;
    • Patronati – attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi.
Aggiornata il: 
17/05/2017 - 17:30