Accredito dei contributi figurativi per il servizio militare

Domanda: 

Per il servizio prestato come militare (non di carriera) vengono accreditati dei contributi?

Risposta: 

I periodi svolti come militare (non di carriera) possono essere coperti da contribuzione figurativa.

In particolare, i periodi in questione, purchè di effettivo servizio, riguardano il servizio militare (obbligatoro o volontario) o richamo alle armi prestato nelle Forze armate italiane oppure servizio a esso equiparato.

Per chiedere l’accredito della contribuzione figurativa è necessario avere almeno un contributo effettivo al momento della domanda di accredito figurativo.

I fondi in cui è possibile l’accredito sono:

  • Assicurazione Generale Obbligatoria (AGO) dei lavoratori dipendenti;
  • Gestioni speciali dei lavoratori autonomi;
  • Fondi speciali di previdenza gestiti dall'INPS dove previsto dalle relative norme regolamentari.

Il beneficio non è previsto nella Gestione Separata.

I contributi figurativi per servizio militare possono essere accreditati solo per i periodi privi di contribuzione, cioè non possono essere accreditati per i periodi già coperti, totalmente o parzialmente, da contribuzione obbligatoria o volontaria (particolari disposizioni sono previste per i lavoratori agricoli).

Inoltre, non sono accreditabili figurativamente dall’Inps i periodi di servizio militare che comportino l’iscrizione ad altra forma di previdenza come avviene, ad esempio, per i militari di carriera e per coloro che prestano il servizio militare di leva nel corpo di Pubblica Sicurezza.

Domanda

Per ottenere l’accredito, il lavoratore può chiedere l’accredito online sul sito Inps. Per l'accesso ai servizi online è necessario il possesso di un codice PIN rilasciato dall'Inps oppure di una identità SPID o di una Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

In alternativa, è possibile utilizzare uno dei seguenti canali:

  • Contact Center - attraverso il numero 803164 gratuito da rete fissa o il numero 06164164 da rete mobile a pagamento secondo la tariffa del proprio gestore telefonico;
  • Patronati – attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi.
Aggiornata il: 
18/05/2017 - 13:33