Alternanza scuola-lavoro

Domanda: 

Cosa è l’alternanza scuola-lavoro?

Risposta: 

L’alternanza scuola-lavoro è una modalità di collegamento della scuola con il lavoro che consiste nella realizzazione di percorsi progettati, attuati, verificati e valutati, sotto la responsabilità dell'istituzione scolastica o formativa, sulla base di apposite convenzioni con: imprese, o rispettive associazioni di rappresentanza, o con camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura, o con enti pubblici e privati, ivi inclusi quelli del terzo settore. Tali soggetti si rendono disponibili ad accogliere gli studenti per periodi di apprendimento in situazione lavorativa, senza costituire rapporto individuale di lavoro (art. 4 D.Lgs. 15 aprile 2005, n. 77).
La Legge La Buona Scuola (Legge 13 luglio 2015, n. 107) ha introdotto l’alternanza scuola-lavoro dall’a.s. 2015-2016 nel secondo ciclo di istruzione, attraverso la previsione di percorsi obbligatori di alternanza nel secondo biennio e nell’ultimo anno della scuola secondaria di secondo grado, con una differente durata complessiva rispetto agli ordinamenti: almeno 400 ore negli istituti tecnici e professionali e almeno 200 ore nei licei. I percorsi ed i monti orari previsti vengono inseriti nel Piano triennale dell’offerta formativa.

Per maggiori informazioni:

Legge 13 luglio 2015, n. 107 (art. 1, co. 33-34)

MIUR

Aggiornata il: 
28/12/2017 - 10:10