Alternanza scuola-lavoro - laboratori territoriali per l’occupabilità

Domanda: 

Cosa sono i laboratori territoriali per l'occupabilità?

Risposta: 

I laboratori territoriali per l’occupabilità, introdotti la Legge La Buona Scuola (Legge 13 luglio 2015, n. 107), sono una nuova tipologia di laboratori aperti anche in orario extra scolastico, pensati per mettere in campo attività di orientamento al lavoro e di alternanza, ma anche progetti contro la dispersione scolastica e per il recupero in generale dei giovani non ancora inseriti in percorsi di studio o nel mercato del lavoro. Caratteristica dei laboratori è il coinvolgimento attivo del territorio -attraverso la partecipazione di enti pubblici e locali, Camere di commercio, università, associazioni, fondazioni, enti di formazione professionale, Istituti Tecnici Superiori e imprese private- per stimolare la crescita professionale, le competenze e l’autoimprenditorialità, coniugando insieme innovazione, istruzione, inclusione. Ruolo strategico ha l’impiego delle tecnologie digitali, applicando le innovazioni didattiche e progettuali ad esse connesse.

Attraverso i laboratori territoriali per l’occupabilità le istituzioni scolastiche ed educative perseguono i seguenti obiettivi:

  • apertura della scuola al territorio e fruizione degli spazi anche al di fuori dell’orario scolastico;
  • orientamento della didattica e della formazione ai settori strategici del made in Italy;
  • fruibilità di servizi propedeutici al collocamento al lavoro o alla riqualificazione di giovani non occupati.

Per maggiori informazioni:

Legge 13 luglio 2015 n. 107 (art. 1, co. 60)

Aggiornata il: 
28/12/2017 - 10:15