Bollo auto: esenzioni per disabili

Domanda: 

A quali tipologie di disabilità e per quali veicoli viene riconosciuta l’esenzione dal pagamento della tassa automobilistica?

Risposta: 

 L’esenzione dal pagamento del bollo auto è riconosciuta solo nei seguenti casi:

  1. disabilità sensoriali ( non vedenti e sordi);
  2. disabili con handicap grave psichico o mentale titolari di indennità di accompagnamento;
  3. disabili con grave limitazione della capacita di deambulazione o affetti da pluriamputazioni;
  4. disabili con ridotte o impedite capacità motorie per i quali è necessario l'adattamento del veicolo.

Le Regioni, competenti in materia di tassa automobilistica, hanno la potestà di ampliare o ridurre la platea dei beneficiari.

Si segnala che l'esenzione al disabile titolare del veicolo o al familiare di cui risulti fiscalmente a carico.

Per quanto concerne i veicoli, quelli che possono godere dell'esenzione sono:
  • le autovetture:
  • gli autoveicoli per trasporto promiscuo;
  • gli autoveicoli specifici;
  • autocaravan;
  • le motocarrozzette;
  • i motoveicoli per trasporto promiscuo;
  • i motoveicoli per trasporti specifici.

Il limite di cilindrata previsto è di 2000 cc per i veicoli a benziane e di 2800 cc per i veicoli diesel.

Per ulteriori approfondimenti: Agenzia delle Entrate
 

Aggiornata il: 
24/03/2017 - 16:51