Concorsi pubblici. Riserva di posti. Volontari in ferma breve

Domanda: 

Sono un ex volontario in ferma breve ormai congedato. Ho diritto alla riserva dei posti nei concorsi pubblici?

Risposta: 

Gli artt. 1014 e 678 del Decreto Legislativo 15 marzo 2010, n. 66 (Codice dell'ordinamento Militare), prevedono la riserva dei posti in favore dei volontari nelle assunzioni presso le Pubbliche Amministrazioni nella misura del:

- 30% dei posti nei concorsi per l'assunzione di personale non dirigente nelle pubbliche amministrazioni (eccezion fatta per le assunzioni nelle Forze di polizia a ordinamento militare e civile e nel Corpo nazionale dei vigili del fuoco);

- 20% dei posti nei concorsi per l'accesso alle carriere iniziali dei corpi di polizia municipale e provinciale

- 50% dei posti nei concorsi per le assunzioni di personale civile, non dirigenziale, del Ministero della difesa.

Resta inteso che, per fruire di tale beneficio, è indispensabile il possesso dei requisiti richiesti dal bando di assunzione ed il superamento delle prove concorsuali con il punteggio minimo di idoneità. L'attuale normativa destina la riserva di posti nelle assunzioni pubbliche alle seguenti categorie:

- volontari in ferma breve (3 o piu' anni), 

- volontari in ferma prefissata (1 o 4 anni), congedati senza demerito o durante il periodo di rafferma;

- volontari in servizio permanente.

Le assunzioni avvengono per pubblico concorso o mediante selezione pubblica indetta dai Centri per l'Impiego.

Per ulteriori approfondimenti si segnala che l'Ufficio Generale per il sostegno alla ricollocazione professionale dei volontari congedati offre, tramite l'Ufficio Relazioni con il Pubblico, un servizio di informazione sulle attività e servizi erogati. L'Ufficio si avvale sul territorio delle Sezioni di Collocamento ed Euroformazione istituite presso i Comandi Militari Esercito ai quali ci si può rivolgere contattando la sezione competente per territorio.

Aggiornata il: 
10/07/2014 - 09:31