Contratto a tempo determinato: impugnativa

Domanda: 

Quali sono i termini per impugnare un contratto a tempo determinato?

Risposta: 

In caso di contestazione avente come richiesta la questione della nullità del termine apposto al contratto, il termine dell’impugnativa, che decorre dalla cessazione del medesimo contratto, è fissato in 120 giorni, mentre il termine di deposito del ricorso presso cancelleria tribunale è fissato in 180 giorni .

Questi termini, introdotti con la Legge 28 giugno 2012, n. 92  (Riforma Fornero), si applicano in relazione alle cessazioni di contratti a tempo determinato verificatesi a decorrere dal 1º gennaio 2013.

 

Aggiornata il: 
18/04/2017 - 00:00