Cosa succede quando un'iniziativa dei cittadini viene presentata alla Commissione europea

Domanda: 

Cosa succede quando un'iniziativa dei cittadini viene presentata alla Commissione europea?

Risposta: 

Nei 3 mesi successivi alla presentazione dell'iniziativa:

  • i rappresentanti della Commissione incontrano gli organizzatori per consentire loro di esporre in dettaglio le tematiche sollevate dall'iniziativa
  • gli organizzatori hanno la possibilità di presentare la loro iniziativa in un'audizione pubblica al Parlamento europeo
  • la Commissione adotta una risposta formale in cui illustra le eventuali azioni che intende proporre a seguito dell'iniziativa dei cittadini e le sue motivazioni per agire o meno in tale senso.

La risposta, che prende la forma di una comunicazione, è adottata dal Collegio dei commissari e pubblicata in tutte le lingue dell'UE.

In alcuni casi, potrebbe trattarsi soltanto di un parere preliminare della Commissione, che prima di esprimersi in modo definitivo potrebbe voler svolgere ulteriori ricerche sull'argomento in questione.

La Commissione non ha l'obbligo di proporre un atto legislativo a seguito di un'iniziativa. Se, a seguito di un'iniziativa dei cittadini, la Commissione decide di presentare una proposta legislativa, la trasmetterà al legislatore (in genere il Parlamento europeo e il Consiglio, oppure, in alcuni casi, soltanto il Consiglio), che dovrà adottarla affinché possa avere forza di legge.

Aggiornata il: 
09/04/2018 - 12:57