Detrazione per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici

Domanda: 

In cosa consiste la detrazione per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici?

Risposta: 

Il decreto legge n. 63/2013 ha introdotto una detrazione dall’Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici, di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), finalizzati all’arredo di immobili oggetto di ristrutturazione.

La legge di bilancio 2017 (legge n. 232 dell’11 dicembre 2016) ha prorogato questa detrazione fino al 31 dicembre 2017. Dal 2017, tuttavia, è possibile fruire della detrazione solo se l’intervento di ristrutturazione sull’immobile è iniziato in data non anteriore al 1° gennaio 2016.

Quando si può avere Il principale presupposto per avere la detrazione è la realizzazione di un intervento di recupero del patrimonio edilizio, sia su singole unità immobiliari residenziali, sia su parti comuni di edifici residenziali (guardiole, appartamento del portiere, lavatoi, ecc.).

Per usufruire della detrazione per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici, è inoltre indispensabile che la data di inizio lavori sia anteriore a quella in cui sono sostenute le spese. Non è necessario, invece, che le spese di ristrutturazione siano sostenute prima di quelle per l’arredo dell’abitazione.

Maggiori approfondimenti: Ristrutturazioni edilizie: le agevolazioni fiscali

Aggiornata il: 
13/07/2017 - 08:09