Differenze tra Permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo e carta di soggiorno

Domanda: 

Che differenze ci sono tra Carta di soggiorno e Permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo?

Risposta: 

In Italia, il permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo ha sostituito a tutti gli effetti la carta di soggiorno, che fino all'inizio del 2007 veniva rilasciata agli stranieri extracomunitari di lungo periodo residenti.

Nell'attuale ordinamento giuridico la carta di soggiorno è un istituto completamente diverso: infatti dall’1 aprile 2007, data di entrata in vigore del Decreto Legislativo 6 febbraio 2007, n. 30, tale denominazione si utilizza soltanto per il titolo di soggiorno rilasciato agli stranieri extracomunitari familiari di cittadini comunitari (e italiani) residenti sul territorio italiano, in possesso dei requisiti richiesti, ai sensi dell'art. 10 del Decreto Legislativo 6 febbraio 2007, n. 30, a cui viene rilasciata la "Carta di soggiorno per familiare di cittadino comunitario".

Il permesso di soggiorno CE di lungo periodo, può essere richiesto dallo straniero extracomunitario in possesso, da almeno cinque anni, di un permesso di soggiorno in corso di validità, che dimostri la disponibilità di un reddito minimo non inferiore all'importo annuo dell'assegno sociale e di un alloggio idoneo e che non sia pericoloso per l'ordine pubblico o la sicurezza dello Stato.

Il rilascio è subordinato al superamento test di conoscenza della lingua italiana. E' in funzione un sistema informatico di gestione delle domande per la partecipazione al test di italiano.

Per sostenere il test si deve inviare alla prefettura della provincia in cui si risiede una domanda attraverso la procedura informatica attiva sul sito web dedicato .

Il permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo:

  • è a tempo indeterminato;
  • è valido come documento di identificazione personale per 5 anni;
  • il suo rilascio è subordinato al superamento di un test di conoscenza della lingua italiana.

Riferimenti normativi:

Decreto Legislativo 25 luglio 1998, n. 286, art 9

Decreto Legislativo 8 gennaio 2007, n. 3.

Aggiornata il: 
08/11/2017 - 14:51