Disabilità: agevolazioni previste per gli adattamenti al veicolo

Domanda: 

Quali sono le agevolazioni e i contributi previsti in caso di adattamento del veicolo di proprietà o destinato al trasporto di un disabile?

Risposta: 

In base all'articolo 27 della Legge 104/92, "a favore dei titolari di patente di guida delle categorie A, B, o C speciali, con incapacità motorie permanenti, le unità sanitarie locali contribuiscono alla spesa per la modifica degli strumenti di guida, quale strumento protesico extra-tariffario, nella misura del 20 per cento, a carico del bilancio dello Stato". Tali contributi valgono solo per l'istallazione di strumenti di guida e non per gli ausili riferiti al trasporto, ovvero non per un eventuale passeggero disabile. Per ottenere il contributo, bisogna fare richiesta alla ASL di residenza, allegando copia della patente speciale e copia della fattura relativa alla spesa sostenuta.
Per i disabili con ridotte o impedite capacità motorie, titolari di patente speciale, l'adattamento del veicolo (Guida alla agevolazioni fiscali per le persone con disabilità, dell'Agenzia delle Entrate) che deve risultare dalla carta di circolazione, è condizione necessaria per ottenere le ulteriori agevolazioni quali IVA al 4%, Irpef, bollo e imposta di trascrizione.

Aggiornata il: 
07/11/2017 - 10:08