Cancellazione dal Pubblico Registro Automobilistico (PRA) del fermo amministrativo

Domanda: 

Una volta estinto il debito presso il concessionario per la riscossione tributi, cosa fare e quanto costa cancellare dal PRA il fermo amministrativo?

Risposta: 

Per poter cancellare un fermo amministrativo occorre recarsi presso un qualsiasi ufficio provinciale del Pubblico Registro Automobilistico portando:

  • il provvedimento di revoca in originale contenente i dati del veicolo, del debitore e l'importo del credito di cui si richiede la cancellazione e il Certificato di Proprietà.
    Il provvedimento di revoca è rilasciato dal Concessionario responsabile della riscossione del tributo nel momento in cui si salda il debito per il quale il fermo è stato iscritto;
  • il certificato di proprietà (CdP) o il Certificato di Proprietà Digitale (CDPD), sul cui retro compilare la nota di richiesta, o il foglio complementare;
  • il modello NP-3 (se non si utilizza il CdP o il CDPD come nota di richiesta).

Sul sito ACI sono riportati nello specifico gli importi da versare al PRA per la pratica di cancellazione del fermo amministrativo auto, che sinteticamente riportiamo di seguito:

  • imposta di bollo: euro 32,00 (se si utilizza il retro del Certificato di Proprietà come nota di richiesta) oppure euro 48,00 (se si utilizza il modello NP-3 come nota di richiesta).

Con questa pratica viene pertanto cancellato definitivamente il fermo e viene rilasciato un nuovo Certificato di Proprietà Digitale (CDPD).

Per approfondimenti: ACI

Aggiornata il: 
11/04/2017 - 00:00