Garante nazionale per l'infanzia e l'adolescenza

Domanda: 

Quali sono i compiti del Garante nazionale per l'infanzia e l'adolescenza?

Risposta: 

Al Garante sono assegnate funzioni di promozione, collaborazione, garanzia, oltre a competenze consultive.

Specificamente i poteri sono:

  1. vigilare sull’applicazione della Convenzione Onu del 1989;
  2. diffondere la conoscenza e la cultura dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza;
  3. segnalare alle Autorità competenti casi di violazione dei diritti dei minorenni;
  4. verificare che alle persone di minore età siano garantite pari opportunità nell’accesso ai diritti;
  5. esprimere pareri sul Piano nazionale di azione e di interventi per la tutela dei diritti e lo sviluppo dei soggetti in età evolutiva;
  6. esprimere pareri sui disegni di legge del Governo e sulle proposte normative delle Camere riguardanti i minorenni;
  7. segnalare al Governo, alle Regioni e agli Enti locali interessati tutte le iniziative opportune per assicurare la piena promozione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

Chiunque può rivolgersi all’Autorità garante inviando la sua segnalazione all’indirizzo di posta elettronica dedicato: segnalazioni@garanteinfanzia.org

Per approfondimenti:

Autorità Garante nazionale per l’infanzia e l’adolescenza

Legge n.112 del 12 luglio 2011.

 
Aggiornata il: 
20/10/2017 - 12:53