Lavoro. Maternità. Astensione anticipata

Domanda: 

Cosa è l'astensione anticipata e a chi ci si deve rivolgere per ottenerla?

Risposta: 

L'astensione anticipata è la possibilità per la lavoratrice gestante di astenersi dal lavoro prima del 7° mese Si può ottenere in tre soli casi:

  • nel caso di gravi complicanze della gravidanza, o di persistenti forme morbose che si presume possano essere aggravate dallo stato di gravidanza;
  • quando le condizioni di lavoro o ambientali siano ritenute pregiudizievoli alla salute della donna e del bambino;
  • quando la lavoratrice non possa essere spostata ad altre mansioni.

La ASL dispone l'interdizione anticipata dal lavoro delle lavoratrici in stato di gravidanza fino al periodo di astensione obbligatoria nel caso di gravi complicanze della gravidanza, o di persistenti forme morbose che si presume possano essere aggravate dallo stato di gravidanza.
L'astensione dal lavoro sarà disposta dall'azienda sanitaria locale con modalità definite con Accordo sancito in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano, secondo le risultanze dell'accertamento medico ivi previsto.

La Direzione territoriale del lavoro, d'ufficio o su istanza della lavoratrice, dispone l'astensione dal lavoro quando le condizioni di lavoro o ambientali siano ritenute pregiudizievoli alla salute della donna e del bambino o quando la lavoratrice non possa essere spostata ad altre mansioni (artt. 7 e 12 del Decreto Legislativo n. 151/2001), qualora nel corso della propria attività di vigilanza emerga l'esistenza delle condizioni che danno luogo all'astensione medesima.

Maggiori approfondimenti: Decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151 (art. 17)

Aggiornata il: 
27/04/2017 - 17:55