Locazione - Cedolare secca - Requisiti dell'immobile

Domanda: 

Per quali immobili posso applicare l'opzione della cedolare secca?

 

Risposta: 
L'opzione puo' essere esercitata in relazione a ciascuna unita' immobiliare ad uso abitativo e alle relative pertinenze locate congiuntamente all'abitazione.
Sono interessate, quindi, soltanto:
  • le unita' abitative accatastate nelle categorie da A1 a A11 esclusa l'A10 (uffici o studi privati);
  • le relative pertinenze (solo se locate congiuntamente all'abitazione).
La nuova tassazione sostitutiva non si applica agli immobili strumentali o relativi all'attivita' di impresa o di arti e professioni.
 
Contratti misti
Se il contratto di locazione ha ad oggetto unita' immobiliari abitative per le quali viene esercitata l'opzione per l'applicazione della cedolare secca e altri immobili per i quali non e' esercitata l'opzione, l’imposta di registro e' calcolata:
  • sui soli canoni riferiti agli immobili per i quali non e' stata esercitata l'opzione;
  • sulla parte di canone imputabile a ciascun immobile in proporzione alla rendita, se il canone e' stato pattuito unitariamente.

Fonte Circolare Agenzia delle Entrate n. 26 del 01/06/2011.

Maggiori informazioni alla pagina dedicata alla Cedolare secca dell'Agenzia delle Entrate

 

Aggiornata il: 
27/05/2017 - 13:25