Obbligo rendicontazione soggetti destinatari 5 per mille

Domanda: 

A quale ente il soggetto destinatario del 5 per mille dell'Irpef deve presentare la rendicontazione dell'impiego delle somme ricevute?

Risposta: 
Si. La Legge 24 dicembre 2007 n. 244 ha stabilito l’obbligo, per i soggetti destinatari del contributo del cinque per mille dell'Irpef di redigere, entro un anno dalla ricezione degli importi, un apposito rendiconto nel quale deve essere rappresentato in modo chiaro e trasparente, l’effettivo impiego delle somme percepite. 
Il rendiconto deve essere trasmesso, entro trenta giorni dalla data ultima prevista per la compilazione, all’amministrazione competente per l'erogazione delle somme, che potrà richiedere l’acquisizione di ulteriore documentazione integrativa (articolo 8 del Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 19 marzo 2008). 
Questi gli enti competenti per ognuno dei settori a sostegno della cui attività può essere destinato il 5 per mille:
 
  • Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali (volontariato)
  • Ministero dell’Istruzione (ricerca scientifica ed universitaria)
  • Ministero della Salute (ricerca sanitaria)
  • Ministero dell’Interno (attività sociali svolte dai Comuni)
  • Presidenza del Consiglio dei Ministri con il supporto del Coni (attività sportive dilettantistiche)
 
Per maggiori approfofondimenti consultare la sezione dedicata al contributo del 5 mille dell'Agenzia delle Entrate
Aggiornata il: 
18/07/2017 - 16:33