Pagamento IPT: agevolazioni previste dalle Province per l'acquisto di veicoli destinati ai disabili

Domanda: 

Quali sono le Province che stabiliscono ulteriori agevolazioni, oltre a quelle di legge, per il pagamento dell'IPT (Imposta Provinciale di Trascrizione) nell'acquisto di veicoli per i disabili?

Risposta: 

La Provincia di Lucca ha stabilito la riduzione al 10% dell'IPT per le iscrizioni e le vendite a favore di tutti i portatori di handicap per i quali il legislatore non ha previsto l'esenzione.

La Provincia di Vibo Valentia la corresponsione dell'IPT in misura "fissa" senza maggiorazione (150,81 euro) della IPT per le iscrizioni e le vendite a favore dei portatori di handicap - o di soggetti di cui risultino fiscalmente a carico - non ricompresi nelle casistiche di esenzioni statali, compresi i cd. disabili sensoriali (vedi tabella pubblicata di seguito), ma comunque affetti da minorazione ai sensi dell'art.3 della L. 104/1992.

La Provincia di Crotone ha previsto la riduzione al 70% della IPT per le iscrizioni e le vendite a favore dei portatori di handicap - o di soggetti di cui risultino fiscalmente a carico - non ricompresi nelle casistiche di esenzioni statali, inclusi i cd. disabili sensoriali (vedi tabella pubblicata di seguito), ma comunque affetti da minorazione ai sensi dell'art.3 della L. 104/1992. Tale riduzione d'imposta è prevista solo per i motocili e per le autovetture, senza limitazione per gli atti soggetti a IVA e con limitazioni di potenza del veicolo fino a 100 KW nel caso di atti non soggetti a IVA.

La Provincia di Catania ha previsto l'applicazione dell'Ipt nella misura fissa di cui al punto 2 del D.M 435/98 per le formalità traslative o dichiarative riguardanti autoveicoli o motoveicoli, anche non adattati, intestati a soggetti portatori di handicap non ricompresi nelle casistiche di esenzioni statali, ma comunque affetti da minorazione ai sensi della  L. 104/1992.

La Provincia di Nuoro ha previsto la riduzione al 25% dell’IPT per formalità a favore di portatori di handicap non ricompresi nelle casistiche di esenzioni statali, inclusi quindi anche i c.d. disabili sensoriali, ma comunque affetti da minorazione ai sensi dell’art.3 della L.104/92.

La Provincia di Savona ha previsto il pagamento dell’IPT ridotta al 50% sugli atti di natura traslativa o dichiarativa aventi ad oggetto veicoli non adattati intestati a soggetti affetti da handicap grave e capacità di deambulazione sensibilmente ridotta, come riconosciuto dalla Commissione medica competente, oppure intestati ai familiari cui tali soggetti risultino fiscalmente a carico.

Altre Province, invece, hanno previsto riduzioni a favore della categoria dei disabili sensoriali.

Per maggiori informazioni: ACI - Agevolazioni fiscali veicoli destinati ai disabili.
 

Aggiornata il: 
11/04/2017 - 00:53