Patente comunitaria

18/10/2013
Domanda: 

Le patenti di guida rilasciate dagli Stati membri della CE sono equiparate alle corrispondenti patenti di guida italiane?

Risposta: 

Per i titolari di una patente di guida rilasciata da uno Stato dell'Unione Europea è possibile guidare sul territorio italiano veicoli per i quali è valida la loro patente, senza obbligo di conversione dopo un anno dall'acquisizione della residenza in Italia.

E' comunque consigliabile richiedere, in alternativa, il riconoscimento oppure la conversione.

Nella procedura di conversione la patente originale viene sostituita dalla patente italiana, mentre nell'operazione di riconoscimento il conducente rimane in possesso dell’abilitazione di guida originale alla quale viene applicato un tagliandino adesivo che la identifica nell'anagrafe nazionale degli abilitati alla guida.

Le patenti comunitarie per cui non si provvede a nessuna delle operazioni suddette seguono comunque le normative italiane per quanto riguarda il rinnovo ed eventuali provvedimenti sanzionatori.

Per approfondimenti: Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

FormezPA