Patente di guida: cambio di residenza

Domanda: 

In base alle recenti modifiche del Codice della Strada, cosa cambia per le patenti di guida rispetto al cambio di residenza?

Risposta: 

Dal 2 febbraio 2013 sulla nuova patente di guida è stata eliminata l'indicazione della residenza del titolare, per effetto della modifica dell'art. 116 , comma 13, del Decreto Legislativo del 30 aprile 1992, n. 285 "Nuovo Codice della Strada", introdotta dal Decreto Legislativo 16 gennaio 2013, n.2.

Tale dato continuerà ad essere registrato nell'archivio degli abilitati alla guida di cui all'art. 226 del D. Lgs. 285/1992 "Nuovo Codice della Strada", (archivio patenti) e costantemente aggiornato sulla base delle comunicazioni inviate dai Comuni all'Ufficio Centrale Operativo della Motorizzazione, a seguito della dichiarazione resa dal titolare di patente in occasione del cambio di residenza o di domicilio.

Per le patenti rilasciate prima della data di entrata in vigore delle nuove norme, è eliminata la ristampa dei tagliandi adesivi di aggiornamento. Nulla cambia per i tagliandi da apporre sulla carta di circolazione dei veicoli.

Si specifica che la patente di guida rilasciata in Italia, anche se sprovvista del dato sulla residenza, continua a mantenere, sul territorio nazionale, la natura di documento di identità personale.

Una sintesi sulla nuova patente di guida è presente sul sito web Il portale dell'Automobilista.

Aggiornata il: 
22/07/2014 - 16:49