Patente internazionale

Domanda: 

La patente italiana è utilizzabile anche all'estero?

Risposta: 

Se si viaggia in un Paese extracomunitario è necessario, generalmente, richiedere il Permesso internazionale di guida (denominato anche Patente internazionale) o produrre una traduzione giurata della propria patente nella lingua del Paese che si intende visitare.

Esistono due distinti modelli di patente internazionale:

  1. "Convenzione di Ginevra 1949", che ha validità di 1 anno;
  2. "Convenzione di Vienna 1968", che ha validità di 3 anni, ma comunque nei limiti di validità della patente italiana posseduta.

Alcuni paesi accettano entrambi i modelli, altri solo uno dei due. In Italia è possibile ottenere sia l'uno che l'altro modello di permesso internazionale di guida. 

La richiesta del permesso internazionale di guida/patente internazionale deve essere presentata in tutti i casi all'Ufficio Provinciale della Direzione Generale della Motorizzazione Civile del luogo di residenza del richiedente, previa esibizione della patente di guida in corso di validità.

 

Aggiornata il: 
23/03/2017 - 23:48