Previdenza sociale per i lavoratori migranti

Domanda: 

Se perdo il lavoro in un altro Paese dell'Unione europea sono coperto dal sistema di previdenza sociale?

Risposta: 

Se sei un lavoratore migrante, dipendente o autonomo, tu e i tuoi familiari a carico siete coperti dal sistema di previdenza sociale del Paese in cui lavori.

  • Se perdi il lavoro durante il tuo soggiorno in un altro Paese, dopo aver lavorato come dipendente, dovresti continuare a godere degli stessi diritti riconosciuti ai cittadini di tale paese (prestazioni sociali, accesso all'occupazione, retribuzione, prestazioni per facilitare l'accesso al lavoro, ecc.);
  • se hai lavorato in un altro Paese dell’Unione europea e perdi il lavoro o la tua attività si esaurisce (se sei un lavoratore autonomo), in taluni casi puoi mantenere il tuo diritto a soggiornarvi. La durata della permanenza dipenderà dalla durata del periodo di lavoro e dal tipo di contratto che avevi prima di perdere il lavoro;
  • se sei temporaneamente inabile al lavoro a seguito di una malattia o di un infortunio, puoi rimanere fino a quando non sarai guarito. Per informazioni sulle tutele e prestazioni in Italia consultare la pagina dell’INPS.
Aggiornata il: 
05/02/2018 - 14:59