Problemi nel riconoscimento delle qualifiche professionali estere

Domanda: 

A chi rivolgersi per problematiche inerenti l’applicazione del diritto comunitario in tema di riconoscimento delle qualifiche professionali?

Risposta: 

Nel caso di problematiche inerenti l’applicazione del diritto comunitario in tema di riconoscimento delle qualifiche professionali legate alla non corretta applicazione della Direttiva 2005/36/CE da parte delle autorità incaricate del riconoscimento professionale, è possibile contattare il Centro SOLVIT italiano presso:

Presidenza del Consiglio dei Ministri
Dipartimento per le Politiche Comunitarie



SOLVIT è una rete per la risoluzione di problemi online, in cui gli Stati membri collaborano per risolvere concretamente i problemi derivanti dall'applicazione scorretta delle norme sul mercato interno da parte delle amministrazioni pubbliche. SOLVIT è un servizio gratuito. Esiste un centro SOLVIT in ogni Stato membro dell’Unione Europea (come pure in Norvegia, Islanda e Liechtenstein).

È possibile inoltre contattare il Punto nazionale di contatto italiano per richiedere tutte le informazioni  sul sistema di riconoscimento professionale sulla base della normativa comunitaria e per ricevere informazioni sull'autorità italiana competente per il riconoscimento di una determinata professione:
Presidenza del Consiglio dei Ministri
Dipartimento per il Coordinamento delle Politiche Comunitarie

 

Per maggiori informazioni è possibile consultare la Pagina del Dipartimento Politiche Europee

Il Centro non riceve i cittadini. E' possibile contattare il SOLVIT attraverso e-mail, telefono e fax.

Per maggiori approfondimenti:

CIMEA - problemi di riconoscimento professionale

Commissione europea - SOLVIT

Aggiornata il: 
19/04/2017 - 12:04