Procedura di iscrizione all'AIRE

Domanda: 

Un cittadino italiano che risiede all'estero che procedura deve seguire per iscriversi Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (AIRE)?

Risposta: 

L’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (AIRE) contiene i dati dei cittadini che risiedono all'estero per un periodo superiore ai 12 mesi. Essa è gestita dai Comuni sulla base dei dati e delle informazioni provenienti dalle Rappresentanze consolari all’estero.

Per isciversi all'AIRE, l'interessato deve rendere rendere una dichiarazione all’Ufficio consolare competente per territorio entro 90 giorni dal trasferimento della residenza. L'iscrizione comporta la contestuale cancellazione dall’Anagrafe della Popolazione Residente (A.P.R.) del Comune di provenienza.

La procedura d'iscrizione è gratuita e prevede la compilazione di un modulo di richiesta (reperibile nei siti web degli Uffici consolari), al quale si allega la documentazione che provi l’effettiva residenza nella circoscrizione consolare (es. certificato di residenza rilasciato dall’autorità estera, permesso di soggiorno, carta di identità straniera, bollette di utenze residenziali, copia del contratto di lavoro, ecc.).

Qualora la richiesta non sia presentata personalmente va altresì allegata una copia del documento d’identità del richiedente.

L’iscrizione può anche avvenire d’ufficio, sulla base di informazioni di cui l’Ufficio consolare sia venuto a conoscenza.

Per approfondimenti: Ministero degli Esteri.

Aggiornata il: 
23/10/2017 - 00:00