Stranieri in Italia: diritto all'istruzione

Domanda: 

I ragazzi con cittadinanza non italiana hanno diritto all'istruzione nel nostro Paese?

Risposta: 

I ragazzi con cittadinanza non italiana, anche se in posizione non regolare, hanno diritto all'istruzione alle stesse condizioni degli alunni italiani.
Allo stesso modo hanno l'obbligo di iscriversi e frequentare le scuole statali o paritarie e hanno, pertanto, il dovere di conformarsi in tutto alle disposizioni nazionali in materia di istruzione.
La loro iscrizione a scuola può avvenire in qualsiasi momento dell'anno scolastico.
L'art. 45 del Decreto del Presidente della Repubblica 31 agosto 1999, n. 394 fornisce criteri e indicazioni per l'iscrizione e l'inserimento degli alunni con cittadinanza non italiana, rimettendo al Consiglio di Circolo/Istituto e al Collegio dei docenti la responsabilità per un corretto inserimento che tenga conto dell'età, dei livelli di competenze e della scolarizzazione pregressa dell'alunno straniero.

Per approfondimenti: Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

Aggiornata il: 
11/04/2017 - 14:56