Tutele non garantite in caso di viaggio aereo gratuito

Domanda: 

Se si viaggia gratuitamente, o usufruendo di particolari tariffe non accessibili al pubblico, si perde la possibilità di tutelare i diritti in caso di negato imbarco (overbooking), cancellazione o ritardo prolungato del volo?

Risposta: 

Si. Le tutele previste in caso di overbooking (o negato imbarco), cancellazione del volo e ritardo prolungato del volo non si applicano ai quei passeggeri che viaggiano gratuitamente o ad una tariffa ridotta non accessibile, direttamente o indirettamente, al pubblico (ad esempio i dipendenti delle compagnie aeree, delle agenzie di viaggio o dei tour operator).

Per approfondimenti: Carta dei Diritti del Passeggero

Riferimenti normativi: Regolamento (CE) n. 261/04

 

Aggiornata il: 
07/04/2017 - 18:59