Soggiornare in un altro Paese dell'Unione europea

Tutti i cittadini dell’Unione europea possono soggiornare in uno Stato Membro diverso da quello di origine godendo dello stesso trattamento previsto per i cittadini nazionali in materia di accesso all'occupazione, retribuzione, accesso al lavoro, istruzione.

I cittadini dell’Unione europea hanno la libertà di soggiornare, a determinate condizioni, in un altro Paese dell’Unione europea, o in Islanda, Liechtenstein e Norvegia.

Durante il soggiorno nel Paese ospitante, si ha il diritto allo stesso trattamento previsto per i cittadini nazionali, in particolare per quanto riguarda:

  • l'accesso all'occupazione; la retribuzione;
  • le prestazioni volte ad agevolare l'accesso al lavoro;
  • l'iscrizione presso istituti scolastici.

In qualità di cittadino dell'UE, si ha il diritto di soggiornare in un paese dell'Unione diverso dal tuo ed insieme a te:

  • il tuo coniuge;
  • il partner registrato (a condizione che il paese ospitante riconosca l'equivalenza delle unioni registrate con il matrimonio);
  • i tuoi i discendenti di età inferiore a 21 anni oppure a carico (figli o nipoti) o i tuoi ascendenti a carico (genitori, nonni).  

Le norme UE permettono alla tua famiglia di raggiungerti più facilmente.

Per approfondimenti consultare le schede correlate:

Normativa UE per ricongiungimento familiare in un altro Paese UE

Lavoratori - Diritti di soggiorno

Studente - Diritto di soggiorno

Aree tematiche: